Aiuti all'Ucraina

Aiuti Emergenza Ucraina

Il Circolo Canottieri Lazio invita tutti i Soci e gli amici a dare il proprio supporto al popolo Ucraino in qualsiasi forma possibile.

Gli aiuti possono convergere tutti alla Basilica Minore di Santa Sofia a Roma dove da più di una settimana cresce sempre di più la Raccolta di beni umanitari L’emergenza in Ucraina rende necessario uno sforzo per far arrivare alla popolazione in difficoltà tutto l’aiuto possibile.
Occorrono lacci emostatici, tubicini nasofaringei, valvole a film per la ventilazione polmonare artificiale, bendaggi sterili, mascherine monouso, tute e camici chirurgici monouso, antisettici, antidolorifici, antibiotici di tutte le generazioni, guanti sterili monouso, ma anche cibo in scatola, caffè, thè, cioccolato, latte in polvere, salumi sottovuoto, sacchi a pelo, torce con batterie, lenzuola, asciugamani, pannolini, pannoloni e traverse.

Si può portare il materiale dalle 9.00 alle 20.00, tutti i giorni, presso la Basilica Minore di Santa Sofia, in Via di Boccea, 478.
È altresì possibile destinare un aiuto economico, tramite bonifico all’IBAN: IT10B0503403239000000003649 Intestatario: CHIESA SANTA SOFIA.

Oltre a ciò, il Circolo, assieme alla Fondazione S. S. Lazio 1900, promuove una iniziativa diretta a sostenere i profughi ucraini, organizzando un pulmino che lunedì 21 marzo porterà al confine polacco-ucraino nei pressi di Leopoli indumenti, farmaci, pannolini.

Nei giorni precedenti – e segnatamente da lunedì 14 marzo alle 9 fino a domenica 20 marzo alle 20 – nel locale Carte al piano d’ingresso (nello spazio sulla destra della sala, che ovviamente rimane utilizzabile negli altri spazi/tavoli) raccoglieremo quanto generosamente i soci e le socie del circolo e gli amici e le amiche vorranno donare alla popolazione Ucraina ferita dalla guerra.

Vi ringraziamo sin d’ora della vostra sensibilità e ci scusiamo del piccolo disagio relativo agli spazi sociali (limitato ad una settimana) che però si ridimensiona pensando alla tragedia in corso.

Per chi lo ritenesse più comodo, il materiale destinato alle popolazioni ucraine può essere in alternativa lasciato presso la sede della Fondazione S.S. Lazio 1900 in piazza della Libertà.

Il Consigliere alla Comunicazione
Giovanni Meliadò